FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

GF Vip, duro scontro fra Silvia e Alessandro: “Fabrizio Corona è il peggiore esempio e tu ci sei stata fidanzata”

Cecchi Paone ha giudicato pesantemente i trascorsi amorosi della Provvedi, scatenando la reazione della donna

Si sono accesi gli animi all’interno della casa del Grande Fratello Vip. Silvia, stanca del ruolo che Alessandro vuole interpretare a tutti i costi, ovvero quello di “insegnante di vita”, si è rivolta in maniera stizzita verso il giornalista romano: “Se facessi una bella risata e la smettessi di dare insegnamenti di vita a tutto il mondo secondo me sarebbe meglio”. L’intento della Provvedi era quello di metterlo a tacere, dopo che ha giudicato pesantemente proprio sua sorella Giulia, reputandola una ragazza ignorante: “Nessun direttore del personale assumerebbe né Giulia, né le persone che sono nelle condizioni di Giulia dal punto di vista delle conoscenze”.

Ma l’accademico non ha risparmiato neanche Silvia: “Sei stata sui giornali per una vita, sei un esempio sbagliato tesoro. Non si sta per anni con uno dei peggiori uomini, Fabrizio Corona è il peggiore esempio per i giovani italiani e tu ci sei stata fidanzata”. A quel punto la "Donatella mora" non ci ha visto più e alzando il tono della sua voce ha chiesto rispetto, per poi scoppiare in lacrime. I suoi compagni Giulia Salemi, Ivan Cattaneo e Martina Hamdy hanno cercato di consolarla, schierandosi dalla sua parte, assolutamente convinti del fatto che Cecchi Paone stia utilizzando una strategia di gioco che consiste nell’attaccare tutti.

“A me i moralisti non piacciono, perché di santi non ce n’è nessuno” ha affermato Silvia ai suoi amici e, riferendosi all’esperienza vissuta con Fabrizio Corona, ha detto: “Fatti un giro nelle carceri col pacco per portar da mangiare, non con il sindacato”; rispondendo implicitamente alle dichiarazioni di Alessandro, che ha detta della ragazza non è mai entrato nelle carceri senza scorta.