FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Concerto Lady Gaga, Siae denuncia caso di secondary ticketing

Pochi minuti dopo lʼapertura della vendita, i biglietti erano disponibili sul mercato parallelo

Concerto Lady Gaga, Siae denuncia caso di secondary ticketing

Siae ha presentato denuncia al Tribunale di Milano per il caso di secondary ticketing del concerto di Lady Gaga, previsto il 26 settembre prossimo a Milano. Dopo pochi minuti dall'apertura della vendita sui canali ufficiali, infatti, i biglietti erano già disponibili sul mercato secondario a prezzi notevolmente maggiorati. La Siae aveva già promosso azioni di questo tipo per i concerti italiani dei Coldplay, degli U2 e di Ed Sheeran.

Il direttore generale Gaetano Blandini aveva parlato di "situazione surreale" prima della partenza della prevendita dei biglietti del 9 febbraio, mentre per il resto del pubblico i biglietti del concerto sono stati messi in vendita il 13 febbraio. "Le vendite dei titoli di ingresso sui canali ufficiali non erano ancora partite e già su piattaforme parallele si annunciava la disponibilità di biglietti a prezzo maggiorato" ha dichiarato.

La Siae fa appello a tutti i fan di Lady Gaga - e più in generale a tutti gli spettatori di eventi dal vivo - perché non comprino biglietti a prezzi maggiorati. Invita inoltre a inviare segnalazioni documentate all'indirizzo di posta elettronica nosecondaryticketing@siae.it, per permettere di denunciare i casi rilevati agli organi competenti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE