FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Andrea Bocelli dice "Sì" in sette lingue con il nuovo album di inediti

Il tenore torna sulla scena discografica mondiale con brani originali dopo 14 anni. Il disco uscirà il 26 ottobre in 60 paesi del mondo

Andrea Bocelli dice "Sì" in sette lingue con il nuovo album di inediti

Dodici canzoni e quattro bonus track che celebrano l'amore, la famiglia, la fede e la speranza. E' "Sì" il nuovo album di inediti pop che Andrea Bocelli pubblicherà il 26 ottobre in tutto il mondo. Il grande tenore torna alla pubblicazione di testi originali a distanza di 14 anni da "Andrea". In uscita in oltre 60 paesi e sette lingue vanta duetti eccezionali tra cui Ed Sheeran, Dua Lipa, Josh Groban, Raphael Gualazzi e c'è anche il figlio Matteo al suo debutto discografico.

Pubblicato in italiano, tedesco, inglese, spagnolo, francese, russo e cinese "Sì" riporta Andrea Bocelli sulla scena discografica mondiale sotto la produzione del leggendario Bob Ezrin. “È questo un album che mi assomiglia molto, rispecchia la mia sensibilità, i valori in cui credo e che desidero comunicare", ha detto il tenore: "Penso sia importante che i brani veicolino dei valori positivi: una pagina può essere più o meno gioiosa, più o meno riflessiva, ma ritengo debba sempre fornire strumenti costruttivi, per la vita, per il bene, e mai per il suo contrario”.

La superstar del crossover Josh Groban, poliedrico cantautore e produttore multiplatino, duetta su “We Will Meet Once Again”, brano che richiama la nobile tradizione del musical, dopo aver rodato l’equilibrio delle loro voci in una versione di “The Prayer”. La canzone, concepita dallo stesso Groban con il testo di Marco Guazzone mantiene la stessa dolcezza di una “preghiera”. E ancora, la star mondiale della lirica, Aida Garifullina canta con Bocelli una versione dolce e profonda di “Ave Maria Pietas”, per un brano senza tempo.

L`amico Ed Sheeran dopo il successo planetario di "Perfect Symphony" torna a duettare con Bocelli in italiano in "Amo soltanto te", canzone dell`album arricchita da un testo pregiato firmato da Tiziano Ferro. L`icona femminile del pop, Dua Lipa unisce in maniera sorprendente la sua voce a quella del tenore su "If Only". La versione italiana del brano "Qualcosa piu' dell`oro" e' stata firmata del medesimo sodalizio artistico che diede vita a "Con te partiro'", Francesco Sartori e Lucio Quarantotto, ultima canzone che hanno firmato insieme, prima della prematura scomparsa di Quarantotto.
Al centro del nuovo disco c'è anche un intenso duetto con Matteo Bocelli, figlio ventunenne del tenore, al suo debutto discografico con "Fall On Me". Il brano, scritto dallo stesso Matteo insieme all’autore multiplatino Fortunato Zampaglione, è già disponibile in 7 lingue diverse, con una distribuzione mondiale. La canzone arriverà sui grandi schermi di tutto il mondo, in quanto sarà la traccia dei titoli di coda del nuovo attesissimo film Disney “Lo Schiaccianoci e i quattro regni” che vede un cast stellare composto da Keira Knightley, Mackenzie Foy, Helen Mirren e Morgan Freeman, in uscita nelle sale italiane il 31 ottobre. Il video del brano in pochi giorni ha superato i 15.000.000 di views e rivela foto inedite di Andrea e Matteo tratte dal loro personale album di famiglia.

Andrea Bocelli ha detto... "Sì"

Tra le chicche dell’album la presenza anche di uno dei più brillanti artisti italiani, Raphael Gualazzi, che firma la musica e il testo di “Vertigo”, oltre a suonarne il pianoforte. La musica, armonicamente articolata, sposa perfettamente il testo surreale come una poesia contemporanea, e si offre all’ascolto in una molteplicità di sfaccettature.

Ad aprire l’album “Ali di libertà” scritta e composta da Davide Esposito, pluripremiato autore naturalizzato francese.

Ospiti d’eccezione anche 60 piccoli coristi di Haiti, luogo spesso dimenticato, supportato da sempre dalla Fondazione del tenore. Selezionati tra migliaia dallo stesso artista, 60 bambini haitiani di età compresa tra i 9 e i 15 anni, grazie alla Andrea Bocelli Foundation (con il suo partner locale in Haiti Foundation Saint Luc), hanno dato vita al progetto “Voices of Haiti”. Lo speciale coro ha accompagnato il tenore in diverse tournée in tutto il mondo e ora ha prestato la propria voce e i propri “colori” a due brani dell’album “Dormi Dormi” and “Gloria gift of life”, trasmettendo speranza e bellezza.

Registrato nella sua casa a Forte dei Marmi, oltre al produttore Ezrin, il lavoro comprende anche le produzioni di Pierpaolo Guerrini, amico storico di Andrea, e Mauro Malavasi, collaboratore da sempre dell’artista in qualità sia di autore che di arrangiatore e produttore.

“Sì” è così un album intimo e familiare che assomiglia molto al suo interprete e ne rispecchia la sensibilità. Un titolo semplice e diretto su positività e cuore, descritto così dallo stesso artista “In questo periodo storico troppo spesso diciamo di ‘no’. Ma ‘sì’ è la parola che vorresti sentire quando chiedi il primo bacio, è quella che esprimi quando sei d'accordo con qualcuno, quando vuoi far star bene qualcuno. ‘Sì’ è la parola che pensi ogni volta che le cose vanno bene. Per mille e una ragione, ‘sì’ è l'espressione di una voce, un sentimento e un'emozione positivi, potenti e umani". A conferma ulteriore di questo, l’album vede anche la partecipazione straordinaria di Amos Bocelli, primogenito del tenore, che suona il pianoforte sulla versione acustica del brano “Sono Qui (I Am Here)” e su “Ali di Libertà”; mentre la canzone “Vivo”, scritta da Riccardo del Turco, è una dedica emotiva alla moglie Veronica.

Così, nell’anno del suo sessantesimo compleanno, Andrea Bocelli è orgoglioso di tornare dove tutto ebbe inizio. Il nuovo album “Sì” offre una finestra sul mondo di questo straordinario cantante e icona globale da 85 milioni di album venduti in tutto il mondo, esibizioni davanti a Pontefici, Famiglie Reali e Presidenti. Artista internazionale con una stella sulla Walk of Fame, un concerto a Central Park davanti a 75.000 persone, chiamato alle inaugurazioni di Olimpiadi e Mondiali di Calcio, invitato a scrivere un editoriale per il Time e dare il via alle operazioni borsistiche di tutto il mondo al Nasdaq, Bocelli annovera innumerevoli riconoscimenti ricevuti nella sua eccezionale carriera.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali

OGGI SU PEOPLE