FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Pubbliredazionale

Trapianto capelli: pro e contro Italia o estero

Il trapianto di capelli può considerarsi attualmente una delle migliori tecniche per recuperare una piena capigliatura con risultati naturali e duraturi nel tempo

Trapianto capelli: pro e contro Italia o estero

La tecnica, nata in Giappone molti anni fa, si è affinata sempre di più, arrivando oggigiorno a livelli estremamente elevati, soprattutto per quanto riguarda la qualità estetica dei risultati. Quest’ultimo aspetto, sommato alla riduzione dei tempi di recupero e all’utilizzo di strumentazioni “minimamente invasive” (con le ultime tecniche FUE e DHI i follicoli vengono prelevati singolarmente, senza la necessità di dover effettuare incisioni a bisturi come avveniva in passato) ha generato un notevole aumento della richiesta per questo tipo di interventi.

Attualmente esistono migliaia di cliniche in tutto il mondo che lo eseguono, ma quali sono i fattori più importanti da considerare prima di decidere a chi rivolgersi? Vediamo di seguito quali sono i principali vantaggi nell’affidarsi a cliniche italiane piuttosto che cercare soluzioni low cost all’estero.

1) La conoscenza del chirurgo che esegue l’intervento
L'IHRS (International Society of Hair Restoration Surgery), ovvero la principale associazione internazionale in merito al trapianto di capelli, ha recentemente trasmesso un comunicato in cui raccomanda la massima prudenza prima di affidarsi cliniche estere, ed in particolare in Turchia:

A Istanbul ci sono più di 1.000 cliniche di trapianti e solo 20-30 chirurghi, il che dimostra che la stragrande maggioranza dei pazienti che frequentano queste cliniche è curata da personale tecnico non medico“, Ha dichiarato il dott. Francisco Jiménez Acosta, vice presidente dell’IHRS in un'intervista.
Fonti: https://www.laprovincia.es/sociedad/2019/06/27/profesionales-alertan-existencia-falsos-medicos/1188078.html https://qz.com/954680/in-turkeys-cutthroat-hair-transplant-tourism-industry-the-biggest-losers-are-the-patients-and-syrian-refugees/

 Affidandosi ad una clinica in Italia si ha la possibilità di conoscere con largo anticipo le qualifiche e l’esperienza del chirurgo a cui ci si affida per il recupero della propria capigliatura. Discorso diverso per le cliniche estere, dove per ovvie ragioni logistiche non si ha modo di sapere, se non il giorno stesso dell’intervento oppure subito prima, le credenziali della persona che eseguirà l’intervento. Si tratta di un aspetto fondamentale per poter vivere questo percorso con la massima serenità e per non rischiare danni alla propria immagine, nel malaugurato caso in cui la persona che lo esegue non abbia la giusta esperienza. Da considerare anche che non è possibile sottoporsi ad un numero illimitato di interventi, se un trapianto di capelli viene eseguito male non è detto che poi sia possibile recuperare la situazione.

2) Le normative sanitarie
Le cliniche in Italia sono tenute a rispettare le stringenti normative igienico sanitarie richieste dalla Legge Italiana. Vengono inoltre effettuati dei controlli periodici da parte delle autorità competenti affinché gli standard qualitativi siano sempre ai massimi livelli possibili. Rimanendo in Italia si assume quindi una maggior sicurezza rispetto alle normative sull’adeguatezza di strutture e strumentazioni operatorie, sempre molto più stringenti rispetto alle normative sanitarie straniere.

In questa foto viene mostrata una clinica estera di trapianto capelli, gestita da tecnici con nessuna formazione medica, che eseguono l’intervento con una superficialità tale da far sembrare queste strutture delle vere e proprie catene di montaggio. E a farne le spese sono uomini e donne che si ritrovano a subire danni estetici pericolosi per la propria salute con il solo desiderio di ricevere aiuto nel contrastare la caduta dei capelli con la speranza di ritrovare una capigliatura naturale. Cicatrici, attaccature innaturali, scarsa ricrescita dei capelli, zone donatrici del cuoio capelluto che rimangono spoglie: questi sono solo alcuni dei danni estetici che tali pratiche illegali implicano. Questa immagine è stata trasmessa sempre dall’ISHRS, contestualmente ad una campagna di sensibilizzazione contro le pratiche illegali, sempre più ricorrenti nel settore del turismo medicale
Fonte: https://ishrs.org/bewaretheblackmarket/

 3) Il percorso pre e post intervento
Affinché il trapianto capelli possa fornire i massimi risultati, è fondamentale iniziare questo percorso con uno studio effettuato di persona sulla casistica specifica, mirato a normalizzare eventuali problematiche esistenti, come per esempio una caduta di capelli in atto. Altrettanto importanti sono i monitoraggi periodici con esperti da effettuare nei mesi successivi all’intervento: i follicoli impiantati iniziano a produrre capelli a partire dai 3/4 mesi successivi, recarsi mensilmente ad un controllo con un esperto che verifica l’evoluzione dell’intervento e la corretta ricrescita dei capelli impiantati può rivelarsi un fattore chiave per l’ottenimento del massimo risultato possibile. Nelle cliniche estere, per ovvie ragioni, non è possibile recarsi di persona ogni mese per poter effettuare un controllo della situazione. Al limite in alcuni casi questa fase viene svolta tramite invio di materiale fotografico (procedura assolutamente sconsigliata perché consente di avere solo una panoramica superficiale della situazione) oppure rivolgendosi agli interlocutori delle cliniche estere che per la maggior parte non sono figure mediche o con la minima competenza nel settore.

Il trapianto capelli con Istituto Helvetico Sanders
Quando ci si rivolge a Istituto Helvetico Sanders per un Trapianto di Capelli con protocollo Istituto Helvetico Sanders SMART FUE il paziente può conoscere di persona e con largo anticipo il chirurgo che effettuerà l’intervento e che lo seguirà per tutto il percorso fino al raggiungimento dei risultati desiderati. Scegliendo Istituto Helvetico Sanders si ha il vantaggio di effettuare dei monitoraggi periodici (bisettimanali o mensili) direttamente nella sede della città dove risiede il paziente.
Vengono messi a disposizione oltre 100 esperti della calvizie, strumentazioni per l’intervento e strutture all’avanguardia. Medici, Biologi ed assistenti sanitari costantemente aggiornati sulle tecniche più innovative per l’attuazione del trapianto capelli, grazie ad una formazione continuativa svolta sia internamente che partecipando a tutti i principali meeting e convegni del settore. Un pool di esperti che accompagnerà il paziente dalle prime analisi fino alla piena ricrescita dei capelli impiantati, molti mesi dopo l’intervento.

Il percorso per effettuare un Trapianto di Capelli con il supporto del protocollo Istituto Helvetico Sanders SMART FUE inizia con un’accurata valutazione gratuita effettuata da esperti Biologi e si completa con una visita presso la struttura sanitaria più adatta al paziente, durante la quale dei Medici Chirurghi illustrano tutte le fasi e le caratteristiche dell’intervento. E’ prevista anche una garanzia scritta sull’intervento stesso.

Prenotare una prima analisi gratuita presso uno dei 23 centri di Istituto Helvetico Sanders è semplice e veloce, basta chiamare il numero verde 800 283838 oppure inviare una richiesta di analisi compilando il modulo presente in questa pagina

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali