FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tav, Chiamparino: "Se il governo la boccia, facciamo un referendum nelle regioni del Nord"

Durante il suo intervento a Tgcom24, il governatore piemontese ha dichiarato di voler lasciare ai cittadini la facoltà di decidere sulla realizzazione dellʼalta velocità Torino-Lione. Dalla Lombardia Fontana ha aderito alla proposta

Un referendum per dare ai cittadini la facoltà di decidere sulla Tav: la proposta è del governatore piemontese Chiamparino, sostenuto dall'omologo lombardo, Fontana: "Chiederò al Consiglio regionale di indire un referendum consultivo - ha detto Chiamparino ospite di Tgcom24. - Se lo riterranno, potranno unirsi i colleghi di Veneto, Lombardia, Valle d'Aosta, e Liguria, in modo da avere una giornata in cui tutto il Nord Italia si pronunci sulla Tav".

Il governo "non ha più alibi", dichiara l'esponente del Pd a margine di un incontro nel capoluogo piemontese, "i dati tecnici ci sono, li completi e decida. Se dirà no alla Tav, chiederò al Consiglio regionale di indire con apposita legge un referendum consultivo".

Secondo quanto spiegato da Chiamparino , la Torino-Lione e le differenti valutazioni che vengono fatte sull'opera da Lega e Movimento 5 Stelle, aprono "un'altra crepa nel governo. Chi vincerà lo scontro? Bisognerebbe chiederlo a Di Maio o a Salvini. Certamente, l'esito non sarà comunque positivo per il Paese e per il Piemonte, perché determina una situazione di incertezza".

A sostenere la proposta del governatore Pd di un referendum pro Tav in caso di blocco dell'opera da parte dell'Esecutivo, è intervenuto anche il presidente della Regione Lombardia, il leghista Attilio Fontana: "Ribadisco quello che ho sempre detto: la Tav è un'opera che serve e che va fatta. Se per raggiungere questo obiettivo è necessario un referendum faremo anche questo".

Sul tema, sempre caldissimo, è intervenuto anche il vicepremier leghista Matteo Salvini che, a Porta a Porta, afferma: "Se è Sì si va. Se è No o è molto ben motivato o chiediamo un parere agli italiani".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali