FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

M5S Genova, alle comunarie indette da Grillo vince Pirondini

"Hanno votato online per presentare la lista con candidato sindaco il direttore dʼorchestra in 16.197 e per non presentare alcuna lista in 3.762", si legge nel blog del leader del movimento

M5S Genova, alle comunarie indette da Grillo vince Pirondini

Oltre 16mila iscritti "certificati" hanno votato per presentare la lista con candidato a sindaco di Genova Pirondini. Lo si apprende dal blog di Beppe Grillo. Di contro, in 3.762 hanno chiesto di non presentare alcuna lista. Al voto online per le comunarie, che in prima battuta aveva visto vincere Marika Cassimatis, poi sconfessata da Grillo, hanno partecipato 19.959 iscritti.

La decisione del garante del Movimento di negare l'utilizzo del simbolo alla vincitrice delle "comunarie" di Genova, apre una nuova ferita nel Movimento, imbarazza la base e i parlamentari M5s rimasti silenti di fronte alla decisione di Grillo. In mattinata il leader del Movimento aveva comunicato la sofferta decisione presa per Genova dove, a sorpresa, grazie al voto degli iscritti, era emersa la nuova candidata sindaco: Marika Cassimatis. "In qualità di garante M5s, al fine di tutelarne l'immagine e preservarne valori e principi, ho deciso, nel pieno rispetto del nostro metodo, di non concedere l'utilizzo del simbolo" alla sua lista dentro la quale, spiega, ci sarebbero "molti" esponenti che "hanno ripetutamente e continuativamente danneggiato l'immagine del M5s".

Il M5s non può permettersi "di candidare persone su cui non siamo sicuri al 100%" nè alle "comunali, nè alle politiche. Le nostre selezioni rispetteranno il voto online, ma saranno rigorose. Non c'è più spazio per chi cerca solo poltrone" spiega Grillo che indice subito una nuova tornata elettorale . La scelta, però, è sostanzialmente già scritta: gli iscritti vengono infatti chiamati a decidere se autorizzare la candidatura del secondo arrivato, il professore d'orchestra Luca Pirondini superato per sole 24 preferenze (362 contro 338) dalla Cassimatis, o se non presentare alcuna lista alle elezioni. Passa la scelta su Pirondini che era già dato come il favorito essendo sostenuto dalla luogotenente di Grillo il Liguria, Alice Salvatore e che in questi giorni ha fatto fuoco e fiamme, chiedendo il riconteggio dei voti.

E dopo aver definito la vincitrice "un'alleata dei voltagabbana", quelli cioè che hanno lasciato il Movimento, che guardano all'esperienza di Federico Pizzarotti e che si incontreranno tutti domenica a Roma. Il sindaco di Parma infatti non perde tempo e apre le porte a Cassimatis: "vieni con noi". Grillo cerca invece di rassicurare la base: "Se qualcuno non capirà questa scelta, vi chiedo di fidarvi di me". Ma sono in molti a non capire. La stessa candidata respinta ha provato fino alla fine a resistere: "siamo choccati. Aspetto che Grillo mi spieghi. Genova si è espressa in modo democratico" e, ricorda, "la presentazione della mia candidatura è avvenuta più di un mese fa. Se c'erano obiezioni potevano dirlo prima".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali