FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Usa, le bariste servono in bikini: locale accusato di sfruttamento delle donne

Un consigliere di Washington ha puntato il dito contro la caffetteria Bikini Beans Espresso per la divisa succinta delle dipendenti

Slip striminziti e adesivi sul seno. Sono queste le divise che indossano le bariste del Bikini Bean Espresso, una caffetteria di Washington che riscuote molto successo sui social media - e non solo - per il codice di abbigliamento piccante imposto alle dipendenti. Dopo alcune polemiche, un consigliere di Washington ha accusato la catena e il proprietario del locale di sfruttamento del corpo femminile.

Usa, le bariste del Bikini Beans Espresso

Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, il consigliere comunale Mike Fagan ha cercato di imporre limitazioni alla "volgarità" di quei bikini. Ma ogni tentativo si è rivelato vano: il proprietario del locale infatti, l'imprenditore Carlie Jo, ha difeso la catena sostenendo che la decisione di far indossare quell'abbigliamento succinto non è un passo indietro nell'affermare i diritti delle donne ma, al contrario, un modo per far sì che le ragazze affermino il potere femminile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali