FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Usa, giuria condanna la J&J per talco cancerogeno: dovrà pagare 4,7 miliardi di danni per risarcire 22 donne

Le vittime hanno sviluppato un cancro alle ovaie, forse in seguito alla possibile presenza di asbesto (amianto) nel prodotto. Ma lʼazienda annuncia lʼappello: "Processo ingiusto"

Johnson & Johnson deve pagare 4,7 miliardi di dollari alle donne che l'accusano di aver sviluppato un cancro alle ovaie in seguito alla presenza di asbesto (amianto) nel talco. Lo ha deciso una giuria di St. Louis al termine di un processo durato cinque settimane durante il quale sono stati ascoltati diversi esperti. Johnson & Johnson ha già annunciato che farà appello.

J&J condannata a maxi risarcimento

Il verdetto è il risultato "di un processo fondamentalmente ingiusto" afferma Carol Goodrich, portavoce di Johnson & Johnson. I prodotti della società non contengono asbesto e non causano cancro alle ovaie, aggiunge Goodrich, prevedendo che il verdetto sarà capovolto. "I diversi errori presenti in questo processo sono stati peggiori di quelli nei precedenti processi che sono poi stati capovolti".

La giuria di St. Louis ha stabilito prima i danni compensativi, fissandoli a 550 milioni di dollari, ovvero circa 25 milioni per ognuna delle 22 donne rappresentate nel caso. Poi, dopo essersi riunita nuovamente per un'ora, ha deliberato i danni punitivi quantificandoli in 4,14 miliardi, portando così il totale a 4,69 miliardi di dollari.

Nel corso del processo il legale delle 22 donne che hanno rivelato di essere affette di cancro alle ovaie ha usato parole dure contro Johnson & Johnson: "Sapeva che i suoi prodotti al talco contenevano asbesto e ha nascosto l'informazione al pubblico, difendendo l'immagine del borotalco per bambini'", ha detto l'avvocato Mark Lanier. "Johnson & Johnson - ha aggiunto - ha truccato i test per evitare di mostrare la presenza di asbesto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali