FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

New York, De Blasio e la guerra alle sigarette: 13 dollari a pacchetto, nuovo record Usa?

Lʼobiettivo del sindaco De Blasio è alzare il prezzo per lʼacquisto di fumo, così da ridurne drasticamente lʼutilizzo entro il 2020

New York, De Blasio e la guerra alle sigarette: 13 dollari a pacchetto, nuovo record Usa?

Si può fermare (o almeno ridurre) il consumo di fumo? A New York, il sindaco Bill de Blasio propone tra le sue azioni legislative un'aumento del prezzo per l'acquisto dei pacchetti di sigarette, per arrivare fino a 13 dollari e rendere così la metropoli il polo urbano più costoso degli Stati Uniti d'America dove comprare il tabacco. I Democratici hanno annunciato il loro supporto al primo cittadino, che ha come obiettivo una riduzione drastica del consumo di fumo per arrivare a circa 160 mila fumatori entro il 2020.

"I rivenditori di sigarette sono presenti a New York City 29 volte più degli Starbucks" - spiega de Blasio - "Il tabacco è ovunque, è troppo facile trovarlo". La metropoli ha una storia di lotta per le politiche anti-fumo, con il sindaco Bloomberg che vietò il fumo nei bar e ristoranti e prese altre misure per ridurre i tassi di fumo. Quindici anni fa, 1 residente adulto su 5 fumava, ora la media è diminuita ma ancora 900mila adulti fumano abitualmente, così come 15mila studenti delle scuole superiori. "Da notare anche l'uso delle sigarette elettroniche, esploso a livello nazionale negli ultimi anni", continua de Blasio.

Oltre a rendere i pacchetti più costosi, la proposta vuole rendere le sigarette più "introvabili" possibili, forzando le farmacie a non venderle. Inoltre, "l'obiettivo è anche ridurre il numero dei permessi per i rivenditori sarebbe ridotto da circa 9mila a 6mila in dieci anni", come afferma il commissario per la salute Dr. Mary Bassett.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali