FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nella notte del rogo di Notre-Dame fiamme anche alla moschea di al Aqsa a Gerusalemme

Lʼincendio in un altro dei luoghi simbolo della spiritualità, il terzo più importante del mondo per lʼIslam, è stato spento in breve tempo dai pompieri

Proprio mentre la cattedrale parigina di Notre-Dame andava a fuoco, anche un altro luogo simbolo della spiritualità è stato attaccato dalle fiamme: la moschea di al Aqsa di Gerusalemme, una delle più importanti dell'Islam. In questo caso, le fiamme sono state spente in poco tempo dai vigili del fuoco, e fortunatamente non vengono segnalati né feriti né danni all'interno della struttura.

Al momento la causa del rogo, divampato nella guardiola sul tetto della sala di preghiera Marwani (conosciuta anche come "Stalle di Salomone"), non è stata accertata, ma secondo il direttore generale del Dipartimento per gli affari della moschea di Al Aqsa di Gerusalemme, Sheikh Azzam al-Khatib, il fuoco potrebbe essere stato appiccato (probabilmente in modo involontario) da alcuni bambini che erano stati visti giocare nelle vicinanze.

Nei video dell'incendio postato sui social media si vedono i pompieri intervenire prontamente e spegnere le fiamme sulla struttura, la terza più importante per il mondo musulmano.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali