FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, il Consiglio dʼEuropa: "Dare subito un porto sicuro alla Sea Watch"

Il commissario per i diritti umani, Dunja Mijatovic, lancia lʼallarme: "Preoccupati per lʼimpatto che il decreto sicurezza bis potrebbe avere sulla vita delle persone che devono essere salvate in mare"

Migranti, il Consiglio d'Europa: "Dare subito un porto sicuro alla Sea Watch"

"I migranti salvati in mare non dovrebbero mai essere sbarcati in Libia, perché i fatti dimostrano che non è un Paese sicuro". Lo afferma Dunja Mijatovic, commissario per i diritti umani del Consiglio d'Europa, chiedendo che alla "Sea Watch 3 sia indicato tempestivamente un porto sicuro che possa essere raggiunto rapidamente". Il commissario si dice quindi "preoccupato per l'atteggiamento del governo italiano nei confronti delle Ong".

"Il decreto sicurezza bis preoccupa" - Riferendosi alle sanzioni previste dal decreto per le imbarcazioni private che potrebbero essere impegnate in operazioni di salvataggio nel Mediterraneo, Dunja Mijatovic rivela di essere "seriamente preoccupata per l'impatto che alcune parti del decreto sicurezza bis potrebbero avere sulla vita delle persone che necessitano di essere salvate in mare".

"Basta con la politica dei porti chiusi" - "Si deve mettere fine alla politica di chiudere i porti per tutte le ong - prosegue Mijatovic -, di proibire la navigazione in acque territoriali o in certe aree in quelle internazionali".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali