FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano Moda Uomo: tante sfilate co-ed in programma

“I dati dovrebbero spingere i brand a rimettere la moda maschile al centro”, dice il presidente della Camera della Moda Carlo Capasa

Milano Moda Uomo: tante sfilate co-ed in programma

Non solo moda uomo. Nel lungo weekend in programma a Milano dal 14 al 17 giugno prossimo, sono sempre di più le collezioni che sfileranno in co-ed, cioè uomo e donna insieme. È il presidente della Camera della Moda Carlo Capasa a fare il punto sull'evoluzione della Fashion week maschile che si terrà all’ombra della Madonnina. In calendario 25 sfilate e 21 presentazioni, accompagnate da 26 eventi come quelli organizzati da Prada, che il 6 giugno sfila a Shanghai e presenta nel capoluogo lombardo, e Gucci, con un appuntamento culturale su più giorni.

"A settembre abbiamo tante sfilate uomo e donna - dice Capasa -. Per noi sarebbe importante separarle: i dati, che vedono l'export uomo al 39% del totale e addirittura al 55% verso i paesi extra Ue, dovrebbero spingere i brand a rimettere la moda maschile al centro". Per il presidente della Camera della Moda "chi porta le sfilate fuori dalla Fashion week fa danno al sistema e a medio-lungo termine anche al suo business, perché il momento di aggregazione di una settimana della moda non è paragonabile a quello di un evento singolo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali