FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Istat: 1,8 milioni di famiglie in povertà assoluta nel 2018, picco al Sud

Nel Mezzogiorno si registra la percentuale maggiore (10%), contro il 5,8% del Nord e il 5,3% del Centro

Nel 2018 sono oltre 1,8 milioni le famiglie in condizioni di povertà assoluta, con un'incidenza pari al 7%, per un numero complessivo di 5 milioni di individui (8,4% del totale). Lo rileva l'Istat, segnalando che, pur rimanendo ai livelli massimi dal 2005, la quota è stabile. Nel Mezzogiorno si registra la percentuale maggiore (10%), contro il 5,8% del Nord e il 5,3% del Centro.

I minori in povertà assoluta (il 12,6%) sono 1 milione e 260mila: l'incidenza va dal 10,1% nel Centro fino al 15,7% nel Mezzogiorno dove risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2017. Le famiglie in condizioni di povertà relativa nel 2018 sono poco più di 3 milioni (11,8%), quasi 9 milioni di persone (15,0% del totale).

L'incidenza della povertà assoluta tra i cittadini stranieri, rileva ancora l'Istat nelle statistiche 2018 sulla provertà, è del 30,3%, mentre tra gli italiani si attesta al 6,4%. Gli individui stranieri in povertà assoluta sono oltre un milione e 500mila.

Povertà assoluta, ecco i numeri Istat

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali