FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Valentino Rossi, rubata allʼospedale di Ancona la radiografia della sua gamba

E’ possibile che qualcuno l’abbia pubblicata sui social: da qui sarebbe scattata lʼindagine, con un esposto dellʼazienda presentato alla Procura della Repubblica di Ancona

Può essere utile rubare una radiografia ortopedica? Se è di Valentino Rossi sì. Almeno per il dipendente dell’azienda “Ospedali Riuniti” - dove il Dottore è stato ricoverato dopo l'incidente del 31 agosto - che ha rubato la lastra raffigurante la lesione ordinaria del campione. Qualcuno parla, addirittura, di "pornografia radiologica". Da quanto emerge finora - come si legge su Il Resto del Carlino - il colpevole sarebbe entrato nell’archivio digitale copiando il referto per poi cederlo all’esterno. Qualcuno poi l’avrebbe pubblicato sui social ed è proprio grazie a questo particolare che sarebbe scattata l’indagine.

L’indagine - I contorni della storia devono ancora essere chiariti, ma sembrerebbe che la radiografia abbia fatto gola fuori dall’ospedale. L’indagine è scattata dentro e fuori l’azienda: "Ospedali Riuniti" ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Ancona. Gli investigatori della polizia postale del capoluogo marchigiano stanno lavorando sulle tracce lasciate da uno dei 3mila dipendenti che, tra il 1° e il 2 settembre, sarebbe entrato nell’archivio con la sua password per poi copiare il referto e cederlo. La lastra potrebbe essere quella fatta all’ospedale di Urbino la sera dell’incidente e poi passata ai colleghi di Ancona.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali