FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, sindaco nel mirino degli anarchici: "Appendino appesa" | Disposta la scorta

Il primo cittadino preso di mira per aver sostenuto lo sgombero dellʼAsilo occupato e per aver condannato le violenze di sabato

Torino, sindaco nel mirino degli anarchici: "Appendino appesa" | Disposta la scorta

Dopo gli scontri del fine settimana a Torino, la prefettura ha disposto misure di sicurezza eccezionali per Chiara Appendino. Il sindaco è finito nel mirino degli anarchici per avere sostenuto lo sgombero dell'Asilo occupato - eseguito non su ordinanza comunale, ma su disposizione del gip - e per avere condannato le violenze di sabato, giorno in cui un autobus di linea è stato assaltato e il centro città è rimasto sotto assedio per diverse ore.

Ad accelerare la decisione di assegnare la scorta alla prima cittadina, come anticipato da alcuni quotidiani, anche le minacce - "Appendino appesa" - comparse sui muri del centro. "Abbiamo avuto a che fare con gente addestrata. Abbiamo dovuto fronteggiare un contesto che non ha nulla a che vedere con la protesta sociale", ha detto il questore di Torino, Francesco Messina, analizzando quanto accaduto sabato. Il corteo, ha aggiunto, "è stato un punto di partenza per sovvertire l'ordine democratico"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali