FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Torino: morta la piccola Bea, la "bambina di pietra"

La piccola era affetta da una malattia gravissima che aveva trasformato il suo corpo in una sorta di armatura rigida. Il 6 agosto era morta la madre, Stefania Fiorentino, stroncata a 35 anni da un tumore

E' morta a Torino Beatrice, conosciuta come la "bambina di pietra" per la malattia rarissima che aveva trasformato il suo corpo in un'armatura rigida. La piccola, 8 anni, era stata portata d'urgenza all'ospedale infantile Regina Margherita di Torino per un arresto cardio-respiratorio, ma per lei non c'è stato nulla da fare. Il 6 agosto era morta la madre della piccola, Stefania Fiorentino, stroncata a 35 anni da un tumore.

L'annuncio della morte è stato pubblicato sulla pagina Facebook de "Il Mondo di Bea", la Onlus creata per sostenere la bimba e sensibilizzare la ricerca sulle patologie rare o sconosciute.

Sulla pagina un post della zia della bimba: "Beatrice questa sera è volata via. In questo giorno, dedicato agli innamorati, ha deciso di correre ad abbracciare la sua mamma. Saperle insieme sarà la nostra forza. Il mondo di Bea resterà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare, per sempre".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali