FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano, tentato abuso su una bambina in un cortile: si cerca il pedofilo

La piccola, spintonata dallʼaggressore in un portone di Chinatown, ha descritto con precisione lʼorco. Le forze dellʼordine sono a un passo dal suo fermo

Milano, tentato abuso su una bambina in un cortile: si cerca il pedofilo

L'ha spinta in un cortile di Milano, in piena Chinatown, e ha tentato di abusare di lei. La vittima, una bambina di soli sei anni, si è salvata grazie all'intervento di alcuni condomini della casa di ringhiera, richiamati dalle urla di lei, e poi ha raccontato tutto ai suoi familiari.

A riferire l'ennesimo caso di aggressione contro una minore è "la Repubblica". Sul caso indaga il dipartimento della Procura milanese specializzato in violenze sessuali e sui minori. La piccola ha raccontato che l'uomo, uno sconosciuto, l'ha presa per una spalla e l'ha fatta entrare "in un portone, non di casa mia, ma in un palazzo vicino. E continuava a spingermi, fino a un cortile". Il pedofilo avrebbe poi cercato di abusare di lei, sbottonandosi i pantaloni, prima di essere messa in fuga dall'arrivo di altre persone.

Il racconto preciso e dettagliato della piccola vittima (un uomo grande e grosso, 40 anni circa, con jeans e una maglietta blu) ha aiutato molto gli investigatori, che sarebbero vicinissimi al fermo del pedofilo e lo avrebbero già identificato, nonostante manchino riscontri biologici. La bimba è stata infatti visitata alla Mangiagalli e l'esito ha escluso che ci sia stato qualsiasi rapporto con l'uomo. Le telecamere in zona Sarpi hanno ripreso il momento in cui la vittima viene spinta fin dentro il portone e la sua successiva fuga.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali