FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, aggressione razzista a un tassista indiano: arrestati due 18enni in possesso di droga

Hanno preso a calci lʼauto bianca, picchiato e insultato il guidatore e rubato cellulare e incasso. Caccia al terzo assalitore

Roma, aggressione razzista a un tassista indiano: arrestati due 18enni in possesso di droga

A Roma, aggressione razzista a un tassista 57enne di origine indiana. I responsabili sono due fratelli di 18 e 19 anni e un terzo, di cui ancora non si conosce l’identità, che hanno preso a calci e pugni il taxi, per poi picchiare l’uomo e rubargli il cellulare e l’incasso giornaliero. Non sono mancati gli insulti razzisti. I due fratelli sono stati rintracciati, trovati in possesso di droga e arrestati, mentre continua la caccia al loro complice.

La dinamica dell’aggressione - I tre ragazzi, a bordo di un’auto, hanno inizialmente tagliato la strada al taxi in via Satirico, insultando pesantemente l’uomo. Poi, dopo aver percorso contromano la circonvallazione Appia, sono riusciti a raggiungerlo a un semaforo rosso di piazza Finocchiaro Aprile, dove è iniziata l’aggressione.

L’arresto e le accuse - I carabinieri del commissariato San Giovanni sono però riusciti a risalire alla targa dell'auto a noleggio degli aggressori grazie a un video girato da un passante. I militari sono quindi risaliti all'identità del guidatore e hanno rintracciato il mezzo in via Praia a Mare, in prossimità di un hotel dove alloggiavano i due fratelli. All'interno della loro stanza e del veicolo a noleggio, i carabinieri hanno trovato due panetti di hashish, uno di marijuana e il cellulare del tassista.

Le indagini si sono poi spostate nell'abitazione dei due, dove sono stati rinvenuti numerosi altri panetti di droga, un estrattore di fumo e 15 barattoli contenenti fertilizzante minerale. Nel cellulare dei due ragazzi erano presenti messaggi relativi all'attività di spaccio e una foto di un’ingente somma di denaro. I fratelli sono stati arrestati con l’accusa di rapina l'aggravante dell'odio razziale e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Continuano le indagini per rintracciare il terzo aggressore.

Il tweet di Virginia Raggi - “Un'aggressione razzista e una rapina ai danni di un tassista indiano. Chi commette simili atti non è degno di essere cittadino romano”, scrive su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi. “Grazie alla Polizia di Stato per avere rintracciato gli aggressori. @Roma non tollera alcuna forma di violenza”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali