FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Comiso, lotta in Rete a chi abbandona i rifiuti: "Son dei piccoli porcellin"

Il Comune del Ragusano ha deciso di pubblicare un video-denuncia che immortala gli "incivili che insozzano il paese"

Il Comune di Comiso, in provincia di Ragusa, ha dichiarato guerra mediatica ai cittadini incivili che abbandonano i rifiuti per strada. Lo ha fatto sul web in modo singolare e ironico, pubblicando un video sul canale Youtube dell'amministrazione comunale nel quale si vedono diverse persone che scendono dall'auto e gettano la spazzatura sul ciglio della strada. Ad accompagnare le immagini che scorrono, un sottofondo musicale davvero esilarante: la canzone dei tre porcellini.

L'iniziativa nasce dall'esigenza di denunciare gli "incivili che insozzano il paese", scrive l'amministrazione. Non riuscendo a fermare con le telecamere e poi con le multe i cittadini che non si prendono cura del luogo in cui risiedono, il Comune ha deciso di immortalarli mentre si liberano dei rifiuti per strada e di presentarli pubblicamente, così da farli conoscere a tutti.

Nel video pubblicato dal Comune, si vede la gente che getta di tutto: dai mobili ai materassi, dai rifiuti ingombranti ai sacchetti di rifiuti lanciati direttamente dal finestrino dell'auto. Il tutto, senza preoccuparsi minimamente delle possibili sanzioni. Per questo motivo il Comune ha deciso di ricorrere alla "gogna mediatica", nel tentativo di debellare un ormai consolidato malcostume: "Ecco altri incivili che saranno alleggeriti di 600 euro, che giusto per essere chiari aggiunge pagheranno fino all'ultimo centesimo", scrive il sindaco Filippo Spadaro sulla sua pagina Facebook. "Contenti loro..."

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali