FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Caso vaccinazioni Treviso, lʼassistente sanitaria si difende: "Nessuna finzione"

"Ho seguito le procedure", dice la donna. Ma il direttore generale dellʼUsl dove lavorava ribatte: "Falso, le chiederemo i danni"

"Sono da sempre favorevole ai vaccini. E li ho sempre somministrati applicando tutti i protocolli previsti". Si difende così Emanuela Petrillo, 30 anni, l'assistente sanitaria dell'Usl 2 di Treviso dopo il caso delle finte vaccinazioni. Tramite il suo legale, l'avvocato Paolo Salandin, la donna respinge ogni accusa e nega di aver fatto finta di effettuare le iniezioni di vaccino ai bambini.

Il direttore generale dell'Usl 2 Francesco Benazzi, però, insiste. "Abbiamo fatto il test degli anticorpi su 26 bambini vaccinati dall'assistente e in 23 casi l'esisto è stato negativo, quindi non è stata riscontrata la presenza del vaccino", dice a Il Gazzettino.

"Forse - aggiunge - non ci sarà un profilo penale, ma dal punto di vista amministrativo siamo sicuri che la nostra dipendente ci ha recato un danno gravissimo non svolgendo i suoi compiti, compromettendo l'immagine dell'azienda e costringendoci a spese non previste. Penso che si arriverà al licenziamento. E le chiederemo i danni, che abbiamo quantificato in 100mila euro".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali